Psicologia e Coaching dello sport

Un Servizio di Psicologia e Coaching dello sport
“ La Preparazione mentale come processo di Best Performance”

Chiara Sergotti

Psicologa

Laurea in Psicologia presso l’Università di Padova.
Iscrizione all’Albo degli Psicologia e degli Psicoterapeuti della Regione Veneto.
Diploma di specializzazione quadriennale in psicoterapia post-Laurea presso l’A.I.A.M.C. (Associazione Italiana di Analisi di Analisi e Modificazione del Comportamento e Terapia Comportamentale e Cognitiva), nell’ambito dell’Istituto di Terapia del Comportamento ( PD).
Diploma di specializzazione quadriennale Teorico Pratico di Psicodramma, Tecniche Espressive e di Espressione Corporea presso l’AIRDA (TV).
Diploma di specializzazione quadriennale di Medicina Psicosomatica presso Istituto Riza (MI).
Formazione annuale teorico – pratico in ambito peritale (VR).
Master annuale in Psicologia dello Sport c/o C.I.S.S.P.A.T. (PD).
Consulente in ambito formativo e organizzativo e Psicoterapeuta in ambito privato.
Collabora da oltre vent’anni con CUOA Business School come docente ed esperta di sviluppo competenze emotive, team building, dinamiche di gruppo, mental training e coaching all’interno dei percorsi Cuoa Finance, MBA, Master per giovani Full Time, Executive Program per Manager e Professionisti.
Coach e docente all’interno del Master SBS in “Strategie per il Business dello Sport” (Cà Foscari-Venezia)
Coach e mental trainer di atleti appartenenti a varie discipline sportive in competizioni nazionali e internazionali.
E’ stata docente all’Università di Padova al Corso Teoria, Tecnica e Didattica degli sport individuali SCI.
E’ stata responsabile della didattica nell’ambito della formazione Maestri di sci della Regione Veneto e componente effettivo della Commissione Regionale Esami Maestri di Sci.
E’ stata consulente presso la Scuola dello Sport del Coni di Roma.
Ultima pubblicazione: “Lo sci per i bambini : il metodo Happy Ski Cortina”
(Antersass, 2012).
Maestra di Sci ad Alleghe, Cortina e a Les2Alpes, Maestra di nuoto e Cintura nera di Karatè.

Psicologia dello Sport

La psicologia dello sport permette di allenare sia a livello individuale che di squadra:
l’ottimizzazione delle prestazioni
la definizione di obiettivi sfidanti ma raggiungibili(goal setting)
la concentrazione
la gestione dell’ansia e di diverse emozioni pre-gara/ durante la gara
Può aiutare a prevenire e gestire abbandoni dell’attività sportiva precoci, inattesi, apparentemente ingiustificati.
La psicologia dello sport studia i processi cognitivi, emozionali e comportamentali connessi con le prestazioni degli atleti e delle squadre nel contesto sportivo, l’esercizio fisico e la partecipazione ad attività sportive.
Si lavora a fianco di atleti o squadre, con l’obiettivo di sviluppare e applicare tecniche che permettano di massimizzare le probabilità dell’atleta e/o della squadra di raggiungere il proprio obiettivo agonistico.
Le principali aree di intervento della psicologia dello sport sono:
il goal setting (formazione corretta degli obiettivi di prestazione e di risultato);
allenare a gestire le emozioni;
allenare alla visualizzazione del percorso e dei gesti motori dell’atleta (imagery);
migliorare l’autostima dell’atleta;
proporre strategie per la gestione dell’attivazione psicofisica dell’atleta;
studiare e potenziare gli stili attentivi dell’atleta;
l’autoanalisi delle prestazioni;
lavorare sul self talk (dialogo interno);
allenare la gestione dell’ansia da prestazione o la sindrome del campione;
gestione della grinta e dell’aggressività in relazione allo sport;
fornire strategie mentali agli atleti adatte a superare battute d’arresto psicofisiche, motivazionali ed emozionali, gestire situazioni di stress;
seguire i passaggi di categoria e i cambiamenti nella vita dello sportivo;
favorire la gestione della coesione di squadra; analizzare e sviluppare la leadership di atleti ed allenatori;
sviluppare la sportività (fair play) negli atleti;
offrire consulenze di parent training ai genitori.